LEASING



Il contratto di leasing č un operazione finanziaria nata dalla combinazione di norme che regolano il contratto di locazione e il contratto di vendita con riserva della proprietą.
In concreto nel leasing un soggetto cede ad un altro soggetto il diritto di utilizzare un bene a fronte del pagamento di un canone periodico determinato in sede di firma contratto.
L'utilizzatore ha la facoltį di acquistare il bene alla scadenza del contratto ad un prezzo di riscatto precedentemente concordato, con la cosiddetta opzione di riscatto.

Il leasing prevede un primo canone, detto anche maxi-rata, o maxi-canone, di regola molto piś elevato dei successivi canoni, che permette al locatario di soddisfare in parte la possibile perdita del cliente, se questo decidesse di non onorare i successivi pagamenti.
Secondo le leggi italiane, il leasing si distingue in operativo e finanziario.

Il leasing finanziario si manifesta usualmente con un rapporto trilaterale tra un intermediario, un utilizzatore ed un fornitore.
L'intermediario, detto anche locatore, acquista il bene dal fornitore, o produttore, che vende al locatore il bene da dare in leasing ed esce di scena. La societį di leasing offre in leasing all'utilizzatore; l'utilizzatore, detto anche locatario o conduttore, utilizza il bene come se fosse di sua proprietį.



Il leasing operativo puó basarsi invece sia su un'operazione trilaterale, esattamente come nel caso del leasing finanziario, sia bilaterale. In questo caso il bene viene offerto direttamente dal fornitore all'utilizzatore e si parla comunemente di noleggio.
A differenza del leasing finanziario, il leasing operativo non prevede opzione di riscatto.
L'utilizzatore ha la possibilitį di recedere dal contratto, pagando ovviamente le rate restanti.
Il canone comprende costi di manutenzione, assicurativi e di assistenza.

Oltre al leasing operativo ed al leasing finanziario, esiste un terzo tipo di leasing, detto lease-back.
Quando si parla di lease back, si fa riferimento ad un contratto di leasing atipico, cioé non espressamente previsto dalla normativa italiana, ma comunemente utilizzato da grandi imprese americane.
Si tratta di un contratto di finanziamento, in cui imprese a corto di liquiditį, decidono di vendere beni propri ad una societį di leasing.
Quest'ultima lascerį i beni acquistati in uso alla societį cedente, in cambio del pagamento di canoni periodici.

La societį cedente potrį cosķ, dopo aver pagato i relativi canoni riacquistare la proprietį dei beni precedentemente venduti, tramite il diritto di opzione (o di riscatto) proprio del contratto di leasing.
Essendo un contratto atipico, il contratto di lease back ha sollevato parecchie problematiche in relazione alla sua liceitą.
La Corte di Cassazione ha stabilito che un contratto di lease back č lecito quando la funzione economico sociale dello stesso risulta esclusivamente quella di finanziare l’impresa.

Quando il contratto ha invece la funzione di garantire, con la proprietą dei beni, la societą che offre il prestito, il contratto potrą considerarsi nullo per illiceitą della causa.

Ecco alcuni esempi di leasing molto in uso al giorno d'oggi:
Leasing immobiliare: si utilizza solitamente per l'acquisto di immobili nuovi, o di seconda mano, e per ristrutturare vecchi immobili.
Si tratta di una semplice operazione di finanziamento a lungo termine, esattamente come il mutuo, ma con numerosi vantaggi, tra cui la sua maggiore flessibilitį rispetto alle esigenze di chi vuole acquistare una casa.
La societį immobiliare acquista un immobile direttamente dal costruttore, quindi la offre in leasing all'utilizzatore.
Quest'ultimo si assumerį tutti i rischi relativi a manutenzione ed uso dell'immobile, pagherį un canone, il cui tasso sarį fissato in base ai tassi di mercato, alla durata del contratto e dell'importo finanziato.
Quando il contratto di leasing scade, l'utilizzatore ha la possibilitį di riscattare l'immobile, cioé di acquistarlo ad un prezzo stabilito al momento della stipula del contratto di leasing, prolungare il contratto di leasing immobiliare oppure decidere di restituire definitavemente l'immobile.

Leasing auto: si tratta di un contratto di locazione finanziaria che offre al cliente flessibilitą e convenienza, quando questo non vuole o non puó impegnare una grossa somma di denaro per acquistare un'auto in una unica soluzione.
La societą che concede il leasing auto mette a disposizione del cliente utilizzatore un'autovettura.
Il contratto di leasing per acquistare un'auto prevede il pagamento di un canone periodico, di solito una maxi rata iniziale, per evitare il rischio di perdita, per la societį di leasing, in caso di insolvenza del cliente. La maxi rata iniziale puó essere evitata solo scegliendo un piano di pagamenti a rate costanti.
Il leasing auto prevede inoltre la possibilitį di acquisto del bene alla scadenza del contratto. Si parla di 'opzione di riscatto' dell'auto.

DISCLAIMER



Chi Siamo

leasing online

Contattaci


©2014 CREDITLANDIA .IT – Tutti i diritti riservati - Privacy Policy